• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
nel artigianale radiosveglia box di vino legno del

Radiosveglia artigianale nel box di legno del vino
#1
Ciao a tutti,
premettendo che con la board zero w che ho comprato sto già realizzando questo (con scarsi successi a dire il vero Smile ), mi piacerebbe utilizzare una scatola di legno nella quale si conserva il vino (una specie di parallelepipedo non troppo grande) per creare una radiosveglia artigianale.
Detto che mi piacerebbe riciclare il più possibile e che ho pochissime competenze di elettronica, riuscireste a suggerirmi che tipo di componenti aggiuntivi dovrei trovare ed eventualmente il codice che dovrei usare per la gestione del tutto? Lo schema elettrico?

la mia idea sarebbe quella di connettere la board al wifi di casa in modo che l'ora sia sempre corretta e per la radio avrei pensato a due opzioni:
1) smonto una vecchia radiolina che ho già e la connetto alla zero
2) Imposto un canale su una radio in streaming su internet
Quale pensate sia la soluzione più semplice da realizzare?

Non vi ho detto che ho già costruito un orologio da parete con display a 7 segmenti con arduino ma vista la complessità della sveglia e le variabili che dovrei inserire mi sembrava più opportuno utilizzare raspberry.

Grazie per qualsiasi suggerimento riuscirete a darmi.
Alex
Risposta
#2
Dipende molto da come vuoi che funzioni il prodotto finito. Replicare prodotti già esistenti, io personalmente, lo trovo un mero esercizio di stile, per carità, utilissimo per fare esperienza e esperimenti, ma alla fine ti chiederai "perchè non ho preso una radiosveglia a 9,90 dai cinesi, non la ho smontata e ricablata dentro la mia scatola"? Forse, visto che hai un computer completo, potresti pensare a delle funzioni in più.
Ad esempio un apparecchio che dopo la sveglia ti mostri come è il meteo, o che ti dica quante mail o messaggi twitter hai ricevuto durante la notte, o quanti appuntamenti hai nel calendario Google e a che ora, che ne so.. Che ti svegli con la tua musica preferita, o che ti faccia sentire il radiogiornale del mattino (preso da internet), anche se in quel momento non è in programmazione. Magari la sera potrebbe leggerti un audiolibro per farti addormentare.

Da cosa sceglierai, cambia la scelta del display (quattro cifre a 7 segmenti, o matrice di led, o lcd o oled o anche e-ink).
Dipende anche dallo stile che vuoi ottenere, puoi ricreare il display della De Lorean di "Ritorno al Futuro", o puoi mettere uno schermino e visualizzare un orologio analogico, giusto per citare due estremi.
Io non mi affiderei solo a internet, per l'orario: se il router si guasta o il wifi non va per qualsiasi motivo, non ti svegli? Un RTC (Real Time Clock, cioè un orologio tampone) costa pochissimo , ed è davvero semplice da implementare sui pin del gpio, lo integrerei.
Sinceramente non avrei mai pensato di mettere una vecchia radiolina analogica, ma in fin dei conti, potrebbe funzionare, se riesci a lasciare funzionanti tutti i comandi della radio, solo l'alimentazione della stessa, sarà comandata dal Raspberry, tramite un relè. Naturalmente, avendo un computer, ci metterei anche play di file audio, e radio in streaming.
Io personalmente credo sceglierei un display a matrice di LED, perchè 1) vorrei imparare a usarli, 2) oltre l'ora potrei usarlo per visualizzare altro, ad esempio temperatura, meteo, altre news prese dalla rete con testo scorrevole. Metterei un sensore che accenda il display solo se avvicino la mano, tipo un sensore di prossimità o un sensore di gesture, perlomeno nella fascia oraria notturna, per non disturbare.
Risposta
#3
(03/01/2018, 00:54)Zzed Ha scritto: Replicare prodotti già esistenti, io personalmente, lo trovo un mero esercizio di stile, per carità, utilissimo per fare esperienza e esperimenti
Tieni presente che ci ho impiegato un anno a fare un orologio (solo ora e minuti) da appendere in soggiorno con arduino... nulla mi può fermare Smile
Detto questo ai fini dell'estetica e della velocità di realizzazione del progetto potrebbe essere interessante anche la soluzione "cinese" Wink.
(03/01/2018, 00:54)Zzed Ha scritto: Forse, visto che hai un computer completo, potresti pensare a delle funzioni in più.
A tal proposito, supponiamo di utilizzare un display a matrice di LED (piace anche a me l'idea), pensi sia possibile assemblare il tutto con delle funzioni di base (ora e data ad esempio) e successivamente aggiungere funzioni ulteriori come se fossero delle "espansioni"? Intendo: se noi progettassimo l'hardware con una logica scalabile (penso a degli ingressi per eventuali ulteriori sensori meteo oppure alla radio stessa ecc. ecc.) non credi che aggiornando solo la parte software si possa aggiungere o togliere qualsiasi cosa?
Certo per quello che mi riguarda avrei bisogno di essere seguito passo a passo Wink
Risposta
#4
Si era proprio quello che intendevo. In quel modo si può procedere un passo alla volta.
Risposta
#5
(03/01/2018, 12:36)Zzed Ha scritto: Si era proprio quello che intendevo. In quel modo si può procedere un passo alla volta.
Bene! Allora direi che possiamo iniziare.... da che parte però??
Da quello che vedo cercando sull’internet trovo una serie di display (LED Matrix) che tuttavia mi sembrano piccoli... tieni presente che il frontale della scatola è circa 45 cm per 15.
Quello che ho trovato io sono questi è vero che mi sembra di capire che si possano comporre a piacimento però cominciano a diventare poco economici se volessi creare un display di certe dimensioni.

Poi di quali altri componenti avrò bisogno?
Risposta
#6
Un solo led 5050 (bianco) fa luce quanto 1,5W di una vecchia lampadina a incandescenza. quindi un modulo di quelli, fa luce come una lampadina da 384W (consumando ben 76W). Non mi sembrano proprio indicati, a meno che tu non voglia illuminare a giorno la stanza. Evita le matrici RGB, che costano di più, non ne hai l'esigenza e spendi meno a prendere un monitorino, se vuoi i colori. (come vedi,  16x16 RGB = 33 Euro, ma sotto tra i prodotti simili c'è 16x16 = 5,60 euro).
Io ho 2 di questi e non ho ancora trovato il tempo di metterci mano (al momento ho 3 raspberry impegnati in progetti in evoluzione, uno per il presepe e due per il sito).
Lascia perdere la descrizione su Amazon (non si capisce niente) ma se li ho comprati è perchè avevo trovato da qualche parte indizi su come usarli con Raspberry.
Quindi aiutandoti, mi aiuto a prenderli dal cassetto e sperimentare assieme a te (credo che questo debba essere lo spirito del forum).
Forse questo formato può essere adatto anche per la tua implementazione (visualizzazione ora)..
Risposta
#7
(04/01/2018, 00:44)Zzed Ha scritto: Io ho 2 di questi e non ho ancora trovato il tempo di metterci mano (al momento ho 3 raspberry impegnati in progetti in evoluzione, uno per il presepe e due per il sito).
Anche io ne ho uno di questi che mi era stato fornito con lo starter kit dell'arduino UNO... come suggeriscipotremmo iniziare a sperimentare da quello.

(04/01/2018, 00:44)Zzed Ha scritto: Quindi aiutandoti, mi aiuto a prenderli dal cassetto e sperimentare assieme a te (credo che questo debba essere lo spirito del forum).

Infatti, è proprio lo spirito di cui ho bisogno io... con la premessa che (come hai già visto dall'altro thread relativo al saliscendi delle tapparelle) non ho mai studiato elettronica... ma sicuramente sono uno che impara velocemente e a cui piace "sporcarsi le mani" Big Grin.

Detto che la zeroW è già funzionante e quando accesa riesco a connettermi sia con SSH sia con VNC e quindi a vedere il monitor, da che parte mi consigli di iniziare? dai collegamenti elettrici?
Risposta
#8
Ti consiglio di aspettare una settimana o due, poi lo facciamo assieme
Risposta
#9
(04/01/2018, 14:43)Zzed Ha scritto: Ti consiglio di aspettare una settimana o due, poi lo facciamo assieme
messaggio ricevuto Wink
Risposta
#10
Allora, nonostante avessi progettato di impegnarmici più avanti, nei ritagli di tempo qualcosa ho fatto, e ho ottenuto un risultato.
Il problema ora è ricordarsi i vari passaggi che mi hanno portato a questo..

Dunque il display a matrice di LED già in mio possesso con cui ho fatto qualche prova, è basato sul controller MAX7219, con lo stesso controller vi possono essere display differenti, il mio, a scanso di equivoci, è questo
[Immagine: 61FK8b0xycL._SL1024_.jpg]
Girando in rete, ho trovati vari metodi per comandarlo, alla fine, ho scelto i driver denominati Luma.LED_Matrix
Ecco il primo risultato
[Immagine: 18E4PO.gif]

credo il display sia un po' piccolo per la tua applicazione, ma è composto da moduli 4 8x8 che puoi comporre un pò come vuoi (anche in matrici da 2x5 moduli ad esempio) o esistono matrici a led più grandi.

A seguire, comunque, la procedura per ottenerlo (integrata, diventerà probabilmente una guida del blog)
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect