• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
sistema raspberrypi intrusione idee anti per

Idee per sistema anti intrusione RaspberryPi
#1
Buongiorno a tutti, da anni ci penso, ma vorrei coinvolgere anche voi tutti nelle mie riflessioni. Dopo essermi interessato a un modo che a me era sempre stato estraneo (antifurti, anti intrusione) mi sono accorto di quanto siano vulnerabili e tecnologicamente "indietro" come concezione gli impianti commerciali (anche quelli blasonati), e credo che una soluzione su misura basata su RaspberryPi possa essere di gran lunga migliore, anche se più economica. In questa discussione vorrei che noi tutti mettessimo in evidenza gli aspetti critici di un dispositivo anti intrusione tradizionale e mettere giù qualche idea di implementazione su RaspberryPi.
Magari ne può nascere un progetto utile.

Cosa non va in un sistema commerciale?
standardizzazione : I modelli più diffusi sono ben conosciuti dai malintenzionati, a livello di funzionamento e codifiche, e possono reperire uno uguale e studiarselo
wireless I sensori wireless sono comodi per l'installatore, ma nell'uso io vedo solo difetti: trasmettono solo se c'è un cambio di stato, per risparmiare batteria. Questo significa che se avete un contatto Wireless sulla finestra, la avete dimenticata aperta e attivate l'antifurto, questo non se ne accorgerà e non lo segnalerà. Inoltre, proprio perché trasmettono solo su evento, per neutralizzarli è sufficiente un jammer (disturbatore radio) che operi sulle stesse frequenze, coprendo il segnale dell' evento. Occorre periodicamente controllare e sostituire le batterie di tutti i sensori per mantenerli operativi.
sirena: quanti di voi corrono a guardare quando sentono una sirena d'allarme? Occorre una segnalazione di tipo diverso, che svolga la sua funzione (richiamare l'attenzione o spaventare il malintenzionato)
integrazione con videocamere: qui è tutto molto complicato e molto, molto limitato.. Anni luce indietro rispetto a motion e camere ip..
integrazione con il web e altri sistemi anche qui, sono in grado di venderti interfacce carissime per fare cose che potrebbero fare 10 righe di Python..

Fin qui i difetti dei sistemi tradizionali (integrate pure).. Nel prossimo post metterò cosa deve fare, dal mio punto di vista, il sistema ideale..
 
Risposta
#2
Idea assolutamente interessante, tra l'altro mi sarebbe più che utile!

A proposito del wireless, io preferisco sempre il buon vecchio cavo, sempre più affidabile!

Per quanto riguarda la realizzazione non la vedo molto complicata.

Aspetto il tuo prossimo post e annuncio già da subito la mia disponibilità (tempo permettendo) per la parte software, se necessario!

Sarebbe bello fare un progetto che coinvolga bene o male tutta la community! Smile

Quindi cosa aspettate a mettervi in gioco!?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
http://bobvann.noip.me
Hai un Raspberry Pi?
(SI)   complimenti, ottima scelta Wink
(NO) compralo al più presto Wink
 
Risposta
#3
Woooow idea stupenda... Quando si parte?
"Il sapere umano appartiene al mondo"
Founder (CEO) RaspberryItaly.com
 
Risposta
#4
l'idea è molto buona, molto personalizzabile e quindo non standardizzato
però come si intende procedere?

il rasp andrebbe comunque sia collegato ad un router, e questo mi sembra un bel punto debole
poi come si potrebbe sopperire alla mancata alimentazione di rete?
il contatore la maggior parte di noi ce l' ha fuori casa quindi basterebbe togliere la corrente per renderlo inoffensivo.
la sirena esterna dovrebbe avere un sistema anti manomissione con feedback.

bella ma complessa... uniamo le nostre menti per risolvere questi problemi...
 
Risposta
#5
Questo non è un grosso problema..
Il RaspberryPi, il Router e le apparecchiature elettroniche hanno il vantaggio di consumare molto poco. Un inverter da PC potrebbe tranquillamente alimentare per un discreto tempo tutte le apparecchiature (RaspberryPi, Router, telecamere, accessori). Io ci ho fatto funzionare per tutta una notte bianca 4 lampadine a risparmio energetico..
Il Router servirà anche per l'invio su cloud delle immagini catturate da eventuali telecamere. In modo da essere "salve" da qualunque manomissione, quindi è importante sia sempre attivo. In quest' ottica si può pensare anche a connessione internet di backup, nel caso questa venga interrotta in modo doloso (chiavetta 3g o 4g ad esempio).. Ma prima di scrivere "quel che vorrei" aspetto ancora qualche altro intervento costruttivo e ben apprezzato come quello di Ikarus!
 
Risposta
#6
Mi sono scordato di dire che avevo usato un ups di recupero e che gli avevo messo batterie esterne.
 
Risposta
#7
Idea mooolto interessante direi

Penso che la parte "disturbo radio" sia un grave punto negativo per i "sistemi tradizionali"
Come forse non tutti sanno i cinesi mettono a disposizioni ricetrasmittenti portatili anche a meno di 30€ con scanner integrato
Questo vuol dire che con 30€ il malintenzionato ha a disposizione uno strumento che analizza lo spettro di frequenze e che dopo 5 minuti ha "scoperto" la frequenza di funzionamento dell'allarme

Dopodichè al malintenzionato basterà disturbare quella frequenza, fare la rapina e tornarsene tranquillo a casuccia.

-Sto buttando giú un po di cose che mi vengono in mente-

Avevo pensato a sistemi tipo codici (o toni) DTMF però, se loro con i jammer sparano una portante (segnale radio molto potente che occupa tutta la frequenza ) rendono inutilizzabile la frequenza....Impediscono lo scambio di dati tra centralina e sensori vari. Quindi i DTMF sarebbero totalmente inutile

Non so...
Per la roba del "backup" si potrebbe fare in modo che si salvi tutto ANCHE su USB (sicuro anche in caso cadesse la connessione ad internet)

Spero che il mio intervento possa risultare utile

Saluti a tutti
Gab
Il mio software non ha mai bugs. Include soltanto funzionalità casuali.


 
Risposta
#8
un router è facilmente attaccabile, e per facilmente intendo dire molto facilmente, se è presente un tasto wps bastano dai pochi secondi fino ad un massimo di 8 ore per scoprire la password di accesso e quindi spegnerlo da remoto.
non importa la complessità e la lunghezza della password, un attacco con reaver va a colpire il pin per l'accoppiamento wps, qualsiasi cifratura esso possiede. con un computer con ad esempio un i7 e password computate si arriva anche a provare 50000000 password al secondo... io al massimo ci ho messo una notte a trovare password di router... e la mia è abbastanza complessa... conoscendo poi l'utente medio...
 
Risposta
#9
Vabbè chi tiene WPS attivo se le va a cercare... Inoltre il malintenzionato mica sa che hai il sistema che va su Wi-Fi... Insomma dobbiamo difenderci dai ladri o dagli hacker?

Interessante che tu ci abbia messo solo una notte, ma col WPS attivo?


Inviato dal mio iPhone 8 utilizzando Tapatalk
http://bobvann.noip.me
Hai un Raspberry Pi?
(SI)   complimenti, ottima scelta Wink
(NO) compralo al più presto Wink
 
Risposta
#10
Considera anche il ladro medio.. Che non pensa nemmeno di craccare il Router (perché dovrebbe?) pensa di avere a che fare con un antifurto tradizionale...
 
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect