• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
2017 novità del

Novità del 2017
#1
Cosa ci attende nel 2017?
Un articolo di Techrepublic ci da delle interessanti anticipazioni.

Lancio del Compute Module 3
il Compute Module è il Raspberry Pi per gli usi industriali, del formato delle memorie per i pc portatili DDR2 SODIMM, usa lo stesso slot, su cui vengono riportati tutti i connettori. Questo permette di sfruttare al massimo il SOC, avendo anche più GPIO che sui modelli "comuni" di Raspberry. Di contro, non può funzionare da solo, ma gli occorre una scheda ospite progettata ad-hoc.
[Immagine: Untitled.png]
Il Compute Module 1

La versione 3 (cioè con a bordo il SoC del Raspberry Pi 3 e 1Gb di RAM) e la versione 3Lite verranno lanciate nei primi mesi del 2017. qui il datasheet.
Fino a ora, se paragonato agli altri modelli di Raspberry Pi, il Compute Module non ha avuto lo stesso successo, chissà che questa versione, che ricordiamo, può far girare Windows IoT Core, non possa invertire la tendenza e convincere i grossi produttori a inserirla nei loro prodotti.
un segnale già cè: NEC lo inserirà nei sui schermi da 48, 50 e 55 pollici (probabilmente prodotti pensati per il Digital Signage)

Lancio del modello 3 A
[Immagine: 2254699-40.jpg]
Modello A

Anche questi poco diffusi, i "modelli A" sono la controparte economica dei più venduti modelli B: Hanno una sola porta USB e non hanno la porta Ethernet. Il che li ha resi modelli molto di nicchia, per applicazioni specifiche e non come piattaforma di sviluppo / sperimentazione. Tra l'altro, l'uscita del Raspberry Pi Zero ha praticamente azzerato le vendite dei modelli A.
Il Modello 3 A, però, avrà WiFi e Bluetooth a bordo, come il suo fratello maggiore, quindi pur avendo un prezzo economico, non dovrà per forza rinunciare alla connettività.

Nuovi Sistemi Operativi
Raspberry già può contare su una buona dotazione di OS diversi, non solo GNU/Linux ma anche RiscOS e Windows 10 IoT Core, ma c'è sempre qualcosa di nuovo che bolle in pentola.
La GPU dei Raspberry è discretamente potente, e non è mai stata sfruttata a fondo, anche perchè Broadcom non ne rilascia le specifiche, per gran rabbia di Eben Upton (che quel chip lo ha anche progettato). Quindi da tempo cerca soluzioni alternative per sfruttare a dovere anche questo componente.
Da tempo si sperimentano driver grafici alternativi, e nell' ultimo periodo, sta facendo grossi progressi il driver grafico open-source VC4 che Eric Anholt continua a migliorare giorno per giorno. Questo driver, più la potenza della CPU Quad core a 64bit, potrebbe rendere più semplice il porting di altri sistemi operativi sul Raspberry.

Niente Raspberry Pi4
Almeno per ora. E meno male. La filosofia della Fondazione non è sfornare sempre nuovi prodotti sempre più potenti, ma al contrario cercare di rendere i computer più economici e accessibili possibile. Eben pensa che il 3 sia un punto di arrivo, e che prima di avere un nuovo salto in avanti passeranno almeno un paio di anni, tempo in cui si concentreranno a ottimizzare il software e le prestazioni con 1Gb di RAM.
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect