• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
apertura garage

Apertura garage:
#1
ciao ragazzi ho un problema. sto studiando python e vorrei creare uno script  da usare per il raspberry per poter interagire con il telecomando del garage automatico con il modulo bt.
ora ho un problema non di programmazione ma di elettronica. vorrei capire come collegare il mio telecomando al raspberry. il telecomando in questione ha un semplice bottone. schiacci si apre, schiacci si chiude. funziona con le classiche batterie tonde sottili ma se ce n'è bisogno guardo bene o effettuo dei test.
non ho avuto modo di presentarmi.
non riesco a creare discussioni nella sezione.
intanto vi dico gia grazie ragazzi!!
spero in un vostro aiuto, è da giorni che leggo queso forum ed è veramente una f..gata!
Risposta
#2
La cosa più semplice, è sacrificare un telecomando, etrarre due fili dal contatto del pulsante, e collegarli al raspberry, in modo da chiudere il contatto tramite il raspberry.
Però spiega bene cosa vuoi ottenere, perchè non mi è del tutto chiaro.
Risposta
#3
La mia domanda è, come li collego? Un filo al gpio e l altro? A massa?
Praticamente ho solo un telecomando e in famiglia siamo in 4. Il mio progetto è uno script in cui ogni tot secondi il raspi fa una ricerca bt. Appena trova nel suo raggio d azione uno dei dispositivi da me indicati il garage si apre.
Intanto grazie mille per la risposta!
Risposta
#4
Ciao, ma non ti converrebbe mettere un attuatore per controllare il comando di apertura garage e agire su quello con il raspberry?
Risposta
#5
A te serve chiudere un contatto, non ti serve avere una tensione (tra un pin attivo e massa avresti 3,3v).
Collega un modulo relè al RaspberryPi, con un pin comandi il relè, con un impulso di mezzo secondo. il relè chiude un contatto tra i suoi morsetti C e NO (comune e normalmente aperto), a cui collegherai i fili derivati dai due contatti del tasto sul telecomando.
La parte software è descritta nell'apposita guida
Risposta
#6
(23/10/2017, 07:35)hajerty Ha scritto: Ciao, ma non ti converrebbe mettere un attuatore per controllare il comando di apertura garage e agire su quello con il raspberry?

Sono nuovo è inesperto ancora. Sto imparando. Saresti così gentile da spiegarmi cos è A cosa serve è come si usa un attuatore?
Grazie!

(23/10/2017, 07:49)Zzed Ha scritto: A te serve chiudere un contatto, non ti serve avere una tensione (tra un pin attivo e massa avresti 3,3v).
Collega un modulo relè al RaspberryPi, con un pin comandi il relè, con un impulso di mezzo secondo. il relè chiude un contatto tra i suoi morsetti C e NO (comune e normalmente aperto), a cui collegherai i fili derivati dai due contatti del tasto sul telecomando.
La parte software è descritta nell'apposita guida

Dovrei aver capito. Compro un modulo relè per il raspi.
A quanto ho capito il relè si eccita mandandogli un impulso di 5v.
Collego al relè i due contatti del telecomando che in questo caso devono aprirsi E chiudersi.
L unico contatto collegato al raspberry sarebbe l impulso per eccitare il relè. Giusto?
Mi sapresti dire un po più dettagliatamente come fare questo collegamento? Se serve qualche resistenza o altro. Scusa ma sono ancora alle prime armi e sto imparando tutto piano piano. Sono appassionato di elettronica e informatica. Imparo molto velocemente.
Grazie mille in anticipo!
Risposta
#7
Per quello ti ho consigliato un modulo relè (cioè una scheda con l'elettronica per comandare il relè). Costa pochi euro.
Il relè va a 5V, ma i pin programmabili di RaspberryPi forniscono 3,3V. Ma usando una scheda, non è un problema, essa "guarda" il livello logico del pin, non lo usa direttamente per alimentare il relè, che invece è alimentato a parte. Alla scheda devi quindi portare il +5v e la massa dal RaspberryPi (piedini Vcc e GND sulla scheda relè) per alimentare, e poi collegare il pin che comanderai con il pin sulla scheda che gestisce il relè. Tutto qui.
Risposta
#8
(23/10/2017, 10:44)Zzed Ha scritto: Per quello ti ho consigliato un modulo relè (cioè una scheda con l'elettronica per comandare il relè). Costa pochi euro.
Il relè va a 5V, ma i pin programmabili di RaspberryPi forniscono 3,3V. Ma usando una scheda, non è un problema, essa "guarda" il livello logico del pin, non lo usa direttamente per alimentare il relè, che invece è alimentato a parte. Alla scheda devi quindi portare il +5v e la massa dal RaspberryPi (piedini Vcc e GND sulla scheda relè) per alimentare, e poi collegare il pin che comanderai con il pin sulla scheda che gestisce il relè. Tutto qui.

Non ho capito bene.
Porto il +5v e la massa dal raspi al modulo relè collegandoli a vcc e gnd.
In questo modo il relè è alimentato.
Ora, come faccio a dargli l impulso al relè? 
I due contatti del pulsante del telecomando del garage, dove li attacco nel modulo relè?
Oppure il modulo si eccita una volta che è alimentato? Quindi io il +5v (che in realtà sono 3.3v) lo collego ad un gpio che poi comando da pc. Ogni volta che metto un positivo per tot secondi quel gpio il modulo scatta. Forse ho fatto confusione..
Scusate portate un attimo di pazienza x favore
..
Risposta
#9
Wink 
(23/10/2017, 10:44)Zzed Ha scritto: Per quello ti ho consigliato un modulo relè (cioè una scheda con l'elettronica per comandare il relè). Costa pochi euro.
Il relè va a 5V, ma i pin programmabili di RaspberryPi forniscono 3,3V. Ma usando una scheda, non è un problema, essa "guarda" il livello logico del pin, non lo usa direttamente per alimentare il relè, che invece è alimentato a parte. Alla scheda devi quindi portare il +5v e la massa dal RaspberryPi (piedini Vcc e GND sulla scheda relè) per alimentare, e poi collegare il pin che comanderai con il pin sulla scheda che gestisce il relè. Tutto qui.

I relè che vendono (ad esempio) su Amazon vanno si a 5 volt ma hanno bisogno pure del comando allo stesso livello logico o meglio, si attivano con la massa ma non si disattivano più perchè la soglia è a circa 4 volt ed il raspberry arriva massimo a 3,3 volt.

Ho risolto questo problema mettendo in serie due diodi classici tipo 1N4148 collegati in questo modo :

https://www.dropbox.com/s/dj9mihoqrdqd9x...4.jpg?dl=0

https://www.dropbox.com/s/txymn4noilzr9e...8.jpg?dl=0

questo permette di alzare la tensione necessaria per aprire la giunzione al transistor e far diseccitare il relè.

PS: non riesco ad allegare l'immagine ma solo i link alle stesse
Risposta
#10
La soglia dipende da come è realizzato il modulo, su quelli che ho io, nessun problema. Diciamo che occorre provare.
Comunque, il +5v (che c'è sul Gpio, ma non è comandabile) serve a alimentare la scheda con i relè.
Poi ci va solo un pin (per ogni relè) che può essere 0 o 1, per comandare il relè.
Aiutati con questa immagine di una scheda a 8 relè
[Immagine: full_circuit.png]
Poi il relè ha dei morsetti (dove qui sulla destra vi è collegata una lampadina ecc)
Li vanno I fili derivati dal pulsante, su C e NO. questi saranno completamente isolati da tutto il resto del circuito.
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect