• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
raspberrypi datalogger con quot atipico

Datalogger "atipico" con RaspberryPI
#1
Ciao a tutti, ho pubblicato una guida sulla realizzazione di un datalogger (registratore di dati) con possibilità di vedere un grafico delle misure sul web, anche in remoto. Il mio approccio è molto "pratico": l'intento era creare un piccolo programma universale che ognuno può adattare e ampliare alle proprie esigenze, in ottica didattica e per permettere anche a chi non ha grandi basi di avere un canovaccio funzionante da cui partire per avere subito dei risultati interessanti.
Non sono un gran programmatore, anzi, quindi sono aperto a critiche, suggerimenti e aiuti. Vi chiedo di mantenere lo spirito del progetto: ottenere la misura e la visualizzazione on line senza ricorrere a database o webserver vari..
in particolare ora mi serve aiuto per un paio di moduli (leggete la guida per capire meglio):
- implementare l'upload di un file CSV alla stregua di quanto si può fare sul sito
- implementare lo scarico in locale periodico dei dati per creare lo storico
Risposta
#2
Ciao 

solo oggi, dopo mesi, mi accorgo che il sito si "mangiava" una porzione di codice python e che questo non veniva visualizzato per intero.
Chiedo scusa a tutti quelli che mi avranno insultato per una porzione di codice che in effetti non faceva nulla! Ne mancava più di metà, la parte "saliente"!
Ho temporaneamente risolto inserendo una immagine con il codice e il link dove scaricare il codice .py



leggi la guida aggiornata
Risposta
#3
Ciao,
molto interessante, io sto meditando a una soluzione unica usando uno zero come nodo intelligente per vari sensori e un Raspberry B/B+/B2 come server centrale e visualizzazione dati.


Il trasporto data viene fatto tramite MQTT/Mosquitto , storaggio dati con NodeRed su InfluxDB (databaste orientato alle serie temporali) e visualizzazione tramite Grafana (progetto basato graphite).

Il bello é che il sistema sarebbe flessibile, leggero, resistente a cambiamenti di topologia della rete dei nodi, indipendente da servizi cloud, conservando quindi tutti i dati "in house".

Devo dire che ho provato alcuni servizi on clod e non sono soddisfatto per vari motivi.

Se interessa posso passare qualche link.

Buona serata,
Mario.


(07/11/2015, 01:09)Zzed Ha scritto: Ciao 

solo oggi, dopo mesi, mi accorgo che il sito si "mangiava" una porzione di codice python e che questo non veniva visualizzato per intero.
Chiedo scusa a tutti quelli che mi avranno insultato per una porzione di codice che in effetti non faceva nulla! Ne mancava più di metà, la parte "saliente"!
Ho temporaneamente risolto inserendo una immagine con il codice e il link dove scaricare il codice .py



leggi la guida aggiornata
Risposta
#4
Dimenticavo, questo é un esempio solo per vedere se lo Zero va (sono solo parametri interni per verificare la "salute" dello zero) e potrebbe essere inserito tra gli host di dati on cloud della tua lista:

https://io.adafruit.com/kidpixo

Mario.
Risposta
#5
(21/02/2016, 21:28)Mario DAmore Ha scritto: Ciao,
molto interessante, io sto meditando a una soluzione unica usando uno zero come nodo intelligente per vari sensori e un Raspberry B/B+/B2 come server centrale e visualizzazione dati.....
Una applicazione tipica è usare un arduino, come collettore per i sensori.. Ha l'indubbio vantaggio di accettare anche ingressi analogici e poter lavorare in real time.
Risposta
#6
(21/02/2016, 21:40)Mario DAmore Ha scritto: Dimenticavo, questo é un esempio solo per vedere se lo Zero va (sono solo parametri interni per verificare la "salute" dello zero) e potrebbe essere inserito tra gli host di dati on cloud della tua lista:

https://io.adafruit.com/kidpixo

Mario.
Si, Anche Adafruit ha attivato il suo servizio cloud per l' IoT.. Ne nascono di continuo, la guida non voleva essere esaustiva, ma uno spunto.
Risposta
#7
(22/02/2016, 09:32)Zzed Ha scritto: Una applicazione tipica è usare un arduino,  come collettore per i sensori..

Mi sono posto il problema anche io e per questo ho ordinato un paio di ADC dalla cina a ~3$ per non dover programmare una altro sistema.

Per esempio l'ADS1115 ha 4 canali d'ingresso con risoluzione a 16 bits e comunica via i2c , mi sembra un ottimo compromesso. Si trovano varie guide anche sull'ottimo learn.adafruit.com.

(22/02/2016, 09:32)Zzed Ha scritto: Ha l'indubbio vantaggio di accettare anche ingressi analogici e poter lavorare in real time.

Che intendi per "real time"?
Risposta
#8
Intendo questo.
Sebbene sia possibile impostare anche RaspberryPi per un funzionamento analogo, con un microcontrollore è più semplice.
Risposta
#9
(01/08/2015, 00:03)Zzed Ha scritto: Ciao a tutti, ho pubblicato una guida sulla realizzazione di un datalogger (registratore di dati) con possibilità di vedere un grafico delle misure sul web, anche in remoto. Il mio approccio è molto "pratico": l'intento era creare un piccolo programma universale che ognuno può adattare e ampliare alle proprie esigenze, in ottica didattica e per permettere anche a chi non ha grandi basi di avere un canovaccio funzionante da cui partire per avere subito dei risultati interessanti.
Non sono un gran programmatore, anzi, quindi sono aperto a critiche, suggerimenti e aiuti. Vi chiedo di mantenere lo spirito del progetto: ottenere la misura e la visualizzazione on line senza ricorrere a database o webserver vari..
in particolare ora mi serve aiuto per un paio di moduli (leggete la guida per capire meglio):
- implementare l'upload di un file CSV alla stregua di quanto si può fare sul sito
- implementare lo scarico in locale periodico dei dati per creare lo storico

Ciao! Ho fatto un programma molto simile con Python per Raspberry Pi con il supporto del tuo post e programma. Ma non capisco il "path" che si utilizza per la lettura del sensore di temperatura: " temp = int(open('/sys/class/thermal/thermal_zone0/temp').read()) / 1e3 " grazie
Risposta
#10
È solo uno dei modi per leggere la temperatura interna ("su Linux tutto è un file", direbbe Torvalds).
Lo ho preso pari pari dalla rete.
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect