• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
installare a samba abilitare con condivisione cartelle

[Guida] Installare a Abilitare Condivisione Cartelle con Samba
#1
Installare a abilitare la Condivisione Cartelle sul nostro Raspberry con Samba

Samba è un progetto libero che fornisce servizi di condivisione di file e stampanti a client SMB/CIFS. 
Samba è liberamente disponibile, al contrario di altre implementazioni SMB/CIFS, 
e permette di ottenere interoperabilità tra Unix, Linux, macOS e Windows


Procediamo con l'installazione dei pacchetti necessari:

Codice:
1) sudo apt-get install samba samba-common-bin

fatto ciò andremo a editare il file di configurazione di samba fulcro di tutte le modifiche e configurazioni delle cartelle con il comando:

Codice:
2) sudo nano /etc/samba/smb.conf

all'interno di questo file andremo a decommentare (eliminare il #) le voci della sezione [global]

Codice:
workgroup = WORKGROUP
wins support = yes

e andremo ad aggiungere subito sotto la voce:

Codice:
security = user

In samba di default è attivo il protocollo smb v1 ormai deprecato in quanto consentiva l'accesso alle cartelle condivise senza immettere nome utente e password fattore di rischio in quanto virus e malware potevano infettare le suddette cartelle accedendo senza credenziali.

Sia in windows 10 che su sistemi Mac si è passati a disattivare il protocollo smb v1 sulle ultime versioni a favore del nuovo protocollo smbv2/v3.
Su Samba per ottenere lo stesso risultato va specificato nel file smb.conf inserendo le suddette voci:

Codice:
    server min protocol = SMB2
    server max protocol = SMB3
    client min protocol = SMB2
    client max protocol = SMB3
    min protocol = SMB2
    max protocol = SMB3
    client ipc min protocol = SMB2

Noterete che digitando indirizzo del Raspberry comparirà molte volte anche la cartella "pi" del vostro Raspberry,
sebbene non sia possibile accedere essa risulta disponibile.
Per farla scomparire dalla lista delle cartelle condivise disponibile basta aggiungere la voce:

Codice:
[pi]
   comment = Home Directories
   browseable = no

Dove dichiariamo che la home "pi" non deve essere browseable cioè visibile,
questo vale per qualunque cartella che vogliamo nascondere,
basterà cambiare il nome della cartella [pi] con quella da voi scelto.

Per condividere una cartella del nostro Raspberry andiamo ad aggiungere a fine file la path di dove è situata.

Ricordatevi che i vari HD esterni collegati via usb sono in Raspbian vengono automaticamente montati sulla path:

/media/pi

quindi presupponendo che il nome del vostro hd esterno sia "Tiger"

lo ritroverete in 

Codice:
/media/pi/Tiger

Ora per condividere hd o una sua sottocartella va configurata la condivisione a fine file smb.conf con questi parametri:

Codice:
[Condivisa]
comment = Cartella Condivisa
path= /home/pi/Desktop/Condivisa/
browseable=yes
read only = no
writeable=yes
only guest=no
guest ok=yes
create mask=0777
directory mask=0777
public=yes

La voce tra parentesi quadre [Condivisa] sarà il nome della cartella che vedrete nella vostra rete,
possiamo anche dargli un nome diverso dalla path a cui punta.

esempio posso far visualizzare il nome della cartella in "[Tiger]" sebbene essa punti realmente a:
path= /home/pi/Desktop/Condivisa/

Modifichiamo la voce path in modo che punti alla nostra cartella e la voce comment, lasciare inalterate le altre.

solo le voci browserable come scritto in precedenza se impostata su no,
vi farà nascondere la cartella ma sara comunque accessibile indicando la path completa "/home/pi/Desktop/Condivisa/" nella barra degli  indirizzi.

Altra nota importante: in Samba gli utenti adibiti ad accedere alle cartelle condivise dichiarate in smb.conf vanno cioè creati e non sono quelli di sistema. 

Quindi se su Raspbian se avete piu utenti creati, essi non sono quelli che vi permetteranno di accedere alle cartelle condivise,
bensì vanno creati usando apposito comando:

Codice:
3) sudo smbpasswd -a pi

dove "pi" indica utente abilitato samba da creare, vi verrà chiesto di impostargli anche una password.

questo utente o altri che creerete avranno accesso alle cartelle dichiarate tutte,
a cui va immesso nome un utente e password avendo il protocollo smb v2 attivo.

Se vogliamo per una cartella stabilire chi possa accedervi o meno fra i vari utenti creati,
andremo a inserire sotto le voci di quella determinata cartella la direttiva :

Codice:
4)valid users = pippo, pluto

esempio

Codice:
[Condivisa]
comment = Cartella Condivisa
path= /home/pi/Desktop/Condivisa/
browseable=yes
read only = no
writeable=yes
only guest=no
guest ok=yes
create mask=0777
directory mask=0777
public=yes
[b]valid users = pippo, pluto [/b]


cosi facendo tutti gli utenti vedranno in rete la cartella condivisa in esame,
ma solo pippo e pluto creati con il comando (sudo smbpasswd -a pippo o sudo smbpasswd -a pluto) potranno accedervi,
mentre se vogliamo anche che la cartella condivisa venga visualizzata solo agli utenti cui abbiamo dato autorizzazione con la direttiva "valid user", useremo sempre sotto la configurazione della cartella le direttive.

Codice:
hide unreadable = yes

hide unwriteable files = yes

Cosi solo pippo e pluto vedranno in rete le cartelle e solo loro con le loro password potranno accedervi.

Questo è Tutto

NB: Se qualcuno volesse integrare la guida con altri suggerimenti o info risponda al post, cosi come per dubbi e info varie.

See You Ti@er
Risposta
#2
[quote="Tiger" pid='24466' dateline='1576393594']
Installare a abilitare la Condivisione Cartelle sul nostro Raspberry con Samba

Samba è un progetto libero che fornisce servizi di condivisione di file e stampanti a client SMB/CIFS. 
Samba è liberamente disponibile, al contrario di altre implementazioni SMB/CIFS, 
e permette di ottenere interoperabilità tra Unix, Linux, macOS e Windows


Procediamo con l'installazione dei pacchetti necessari:
omiss.......


Salve ragazzi,
ho eseguito le istruzioni impartite ma tutto cio e' valido se diamo per scontato che sappiamo come si crea una cartella condivisa cosa che non tutti sanno.
Al fine di non imbarcarmi in suggerimenti provenienti da altri utenti che magari usano procedure diverse vorrei chiedervi a questo punto quale procedura adottare per la creazione della cartella condivisa che pure ho cercato ma di cui vorrei avere conferma:
mkdir ~nomecartella


il segno ~

e' indispensabile? (non tutti lo menzionano)
la cartella va creata   nella 
path= /home/pi/Desktop/Condivisa/
visto che ho rispettato le  istruzioni della discussione?

ma se come dici raspberry monta automaticamente  i diski in /media/pi

allora la path che suggerisci non è valida?
non capisco
scusa l'ignoranza ma dammi una spiegazione.
Io per ora mi sono fermato e non ho ancora creato nessuna cartella condivisa.
Grazie e buona serata
roberto
Risposta
#3
Per chiarirti le idee:

La path che indicava in home/pi/Desktop/Condivisa

Fa riferimento a una cartella mia su desktop ma ciò non toglie che puoi averne una su un hd esterno usb.

In questo caso la path Sarà/media/pi/nome_hd/cartella_Condivisa

Puoi avere più cartelle condivise insomma e per ognuna di loro devi specificare path chiaro?

Spero di si

La creazione di una cartella non implica la cediglia ~

Sintassi: 

Sudo mkdir /path_che_vuoi/nome_Cartella_Condivisa
Risposta
#4
La procedura descritta da Tiger, veramente completa, serve proprio per creare una qulunque cartella (potrebbe essere la home o la root, ecc.) condivisa tra raspberry e Pc windows. Le procedure possono essere scritte in maniera diversa, ma la sostanza è la stessa: se vuoi creare una cartella condivisa, questo è ilmodo.
Risposta
#5
Salve ragazzi,
ancora grazie per la pazienza mastrata, ma le mie perplessità sono dovute al fatto che questo sistema mi crea un po di problemi ad acquisirlo.
Allora riepiloghiamo:
-- abbiamo scoperto come si stabilisce l'ip statico e ci sono riuscito
- abbiamo inserito le righe di comando che mi avete suggerito e in più io ho sostotuito il nome del Gruppo con quello gia' esistente sul mio pc
-- abbiamo creato una cartella condivisa su una pendrive
e trovo in /media/pi/SERVER/Condivisa dove "Condivisa" è il nome della cartella condivisa creata nella pendriver "SERVER" collegata al raspberry.
inoltre sul desktop è apparsa la pendrive che ho chiamata SERVER collegata al raspberry
Fin qui tutto chiaro.
Adesso se vado sul pc in rete dovrei trovare cosa?
Giazie e buona serata
roberto
Risposta
#6
ok trovata
solo ora devo agire sui permessi, perchè ora non mi fa entrare.
buona giornata
roberto
Risposta
#7
Se hai installato smb correttamente, utilizzo 2 modi per accedere alla cartella condivisa sul raspberry:
1) da file manager seleziona "Rete": dopo un attimo sarà visualizzata la cartella condivisa;
2)nella cartella di ricerca (sul desktop windows in basso a sx) digita : \\IP_del_tuo_RPi (esempio: \\192.168.1.111). Si aprirà File manager visualizzando la cartella condivisa
Risposta
#8
[quote="ippogrifo" pid='25797' dateline='1585122510']
Se hai installato smb correttamente, utilizzo 2 modi :

Salve,
si il tutto è andato a buon fine, nella rete non appare niente, ma questo non è un problema, mentre se digito l'ip nella barra in basso a sx esce la cartella condivisa su raspberry.

Se cerco di entrarci mi dice che non ho l'autorizzazione, per cui ho inserito pass per utente samba, ho fatto reboot ma da win non riesco ad entrare perche continua a dirmi che non sono autorizzato.
Ma l'autorizzazione che chiede la devo comunicare al sistema win? perchè da raspberry nella cartella condivisa io ci entro regolarmente e ci faccio tutto.

Grazie roberto
Risposta
#9
Essendo una connessione remota il raspberry chiede di autenticarsi. Da windows devi comunicare nome utente e password dell'utente smb e/o di accesso al raspberry
Risposta
#10
Devi usare nome utente e password dell'utente creato con

sudo smbpasswd -a pi

In questo caso urgente pi
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect