• Benvenuti su RaspberryItaly!
Benvenuto ospite! Login Login con Facebook Registrati Login with Facebook


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

[-]
Tags
led sui dubbio utilizzabili

[Problema] Dubbio sui led utilizzabili
#1
salve pensavo di collegare dei led ad alta luminosita rosso comandati dalle porte GPIO sul Raspberry Pi 2, ma leggendo una discussione mi è venuto un dubbio

"If your LED drops 2v and needs 30mA then you do indeed need a resistor of 47Ω
However the Pi has a limit of 15mA per GPIO pin, so you’re exceeding the limits… Best pick an LED that needs less current or increase the resistor and accept a dimmer LED."


su ebay ho trovato questi led rossi alta luminosità "5 mm - 1.9 ~ 2.3 V attuale gamma: 5 ~ 18 mA. colore: ROSSO"

dubito che si debba usare solo led a bassa luminosità e poi se chiede da 1,9 a 2,3V il raspberry mi pare dia solo 3,3v ; quindi che si fa?



devo cercare dei led particolari?

possibile che sia talmente limitato da non reggere manco un led?

Perdonate la mia ignoranza, ma sto imparando  Angel

----- aggiunta-------
usando un app "calcoli elettrici" usando il calcolo "resistenza per ridurre la tensione"
da quel che ho capito metto
tensione alimentazione: 3,3v
tensione uscita: 2.3v (non ho capito perchè c'è scritto che il led va a 1.9 ~ 2.3 V)
Assorbimento: 14 mA (se la gpio sopporta 15mA, sto un pò sotto per paura) Smile
totale: resistenza da 71.43 Ohm

che dite ho capito giusto?
 
Risposta
#2
Citazione:usando un app "calcoli elettrici" usando il calcolo "resistenza per ridurre la tensione"
da quel che ho capito metto
tensione alimentazione: 3,3v
tensione uscita: 2.3v (non ho capito perchè c'è scritto che il led va a 1.9 ~ 2.3 V)
Assorbimento: 14 mA (se la gpio sopporta 15mA, sto un pò sotto per paura) Smile
totale: resistenza da 71.43 Ohm

che dite ho capito giusto?

Ciao, iniziamo da qui...

Sì, il calcolo è giusto.

3.3 V - 2.3 V = 1 V

1 V / 0.014 (corrente espressa in Ampere) = 71 Ohm


IL valore della tensione di soglia del led, varia da 1.9 a 2.3, perché sono valori tipici che variano in base al colore del led e hanno una certa tolleranza.
Se provi con il tester a misurare la corrente di due led identici, ti accorgerai che i valori variano di pochi mA, e questo è dovuto al processo di fabbricazione.

Citazione:su ebay ho trovato questi led rossi alta luminosità "5 mm - 1.9 ~ 2.3 V attuale gamma: 5 ~ 18 mA. colore: ROSSO"

Questi led vanno bene, meno corrente gli fornirai (giocando sul valore della resistenza), e meno luminoso sarà il led, che comunque si accenderà.

Il Raspberry è in grado di fornire 16 mA da un singolo pin GPIO, e la somma delle correnti di tutti i pin GPIO, non deve superare i 51 mA.
Se il led è uno solo non c'è nessun problema, se inizi a usare molti pin GPIO conviene usare altri metodi per alimentare i led, ad esempio con dei transistor o degli integrati driver led appositi.
 
Risposta
#3
pensavo a minimo 3 led e 2 sensori pir
:/
che parole devo cercare su san google per trovare qualche guida al riguardo? grazie

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Raspberry Pi 2 e PiZero W Headless| Raspian Jessie Lite | EXP: 10  Idea
 
Risposta
#4
Prova con
raspberry transistor switch
raspberry transistor interruttore
 
Risposta
#5
trovato!
http://www.raspberrypi-spy.co.uk/2012/06...utput-pin/

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Raspberry Pi 2 e PiZero W Headless| Raspian Jessie Lite | EXP: 10  Idea
 
Risposta
#6
Perfetto! Smile

Li si parla di transistor BC547B NPN (i più diffusi ed economici), se guardi il datasheet riescono a gestire carichi fino a 100 mA, per un led va più che bene.
Esistono anche transistor PNP, se hai voglia di leggere, prova a cercare su google "differenza transistor pnp npn", per i led vanno bene entrambi i tipi, per carichi maggiori di 3 V.(es. motorino) sono adatti solo i NPN e ovviamente devo assicurare correnti maggiori dei 100 mA del BC547B.
 
Risposta
#7
studierò anche questa materia!

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Raspberry Pi 2 e PiZero W Headless| Raspian Jessie Lite | EXP: 10  Idea
 
Risposta
#8
ultima domanda, ma è meglio collegare sensori, luci, ecc.... a 5v o ai 3.3? non so , per motivi di rischi, limitazioni, ecc...?

La 5v ha limitazioni in termini di mA come le porte GPIO? (uso un alim. da 3A)
non ho ben capito quanta roba posso attaccarci al 5v e al 3.3v Smile
 
Risposta
#9
Riferendomi a Rasberry PI2 model B

Citazione:La 5v ha limitazioni in termini di mA come le porte GPIO? (uso un alim. da 3A)

Sulla usb di alimentazione è presente un polyfuse (fusibile resettabile) da 2A, quindi partendo dal presupposto che più di ~ 2 A non entrano, devi sottrarre quanta corrente serve al Rasperry per alimentare tutta la scheda (comprese le periferiche USB non alimentate esternamente), è un calcolo difficile da fare perché non è costante nel tempo, ma varia in funzione del lavoro del processore.
Comunque non meno di 700mA.

Per il pi 3,3V. il massimo è di 50 mA.

Il consiglio, se hai bisogno di molta corrente, è usare un alimentatore esterno, collegando insieme i GND per dare un riferimento al Raspberry.
 
Risposta
#10
se ho capito bene con 5v vado più tranquillo perché ho circa 1.3A disponibili totali.


Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Raspberry Pi 2 e PiZero W Headless| Raspian Jessie Lite | EXP: 10  Idea
 
Risposta
  


Vai al forum:


Navigazione:
Forum con nuovi Post
Forum senza nuovi post
Forum bloccato
Forum Redirect